L’importanza dell’analisi dei dati per il tuo e-commerce

Scritto da Pubblicato in Mercato Economico

Il business dell’e-commerce in Italia pare non essere interessato dalla crisi dei consumi.

Ad affermare questa tendenza vi sono i dati raccolti da Smart Insights che mostrano che lo sviluppo del settore mostra chiaramente quello che sta succedendo: la sua crescita è pari al 10% annuo da circa 15 anni.

Quando si decide di creare un e-commerce è molto importante considerare i dati dal momento che l’attenzione è rivolta all’acquisizione di utenti e a come attirarli sulla propria piattaforma.

Per realizzare ciò potrebbe essere utile affidarsi a vari strumenti in grado di mostrare come funziona una piattaforma consultando anche demo prestashop molto esplicative che vi mostreranno non solo come gestire più piattaforme, ma vi daranno un’idea completa sul come funziona un e-commerce.

Ovviamente iniziare questa attività, significa scontarsi anche con i propri competitor, grandi o piccoli che siano, con i quali converrebbe non affrontarsi dal punto di vista economico, lanciando campagne che prevedano eccezionali sconti, ma di puntare su altri fattori come l’esperienza dell’utente.

È questo aspetto che deve essere messo al centro di tutte le fasi sia prima che durante che dopo la vendita.

Per poter far ciò ecco che ritornano ad essere importanti i dati: bisognerà introdurre elementi nuovi nel proprio e-commerce da tracciare in modo da poter controllare le metriche e da eliminare tutto ciò che non porta risultati.

Metodi per essere competitivi sui mercati

Una delle prime cose da poter fare per migliorare il tuo e-commerce è utilizzare dei chatbot: ciò vi aiuterà non solo a gestire la Customer Care, in maniera automatizzata, ma potrebbe migliorare l’esperienza dell’utente attraverso il tracciamento dei prodotti che osserva e la proposta di offerte e sconti personalizzati.

Altra cosa importante da realizzare è rendere l’esperienza di acquisto da mobile migliore o uguale a quella da desktop.

Ciò è dovuto al fatto che se da un lato di assiste ad un utilizzo sempre maggiore del mobile, dall’altro sono poche le persone che concludono le transazioni da cellulare in quanto preoccupati per la propria privacy.

Diventa quindi fondamentale progettare un’esperienza mobile in grado di mettere il cliente a proprio agio, rassicurandolo sui vari step dandogli sempre la sicurezza di sapere quello che sta accadendo.

Parola d’ordine: personalizzare

Il tutto deve ruotare sull’offrire un’esperienza personalizzata ad ogni utente a partire dalla home page fino alle e-mail.

Ciò può essere possibile solo attraverso la raccolta di ogni tipo di dati e andare a lavorare su cose del tipo: il content upgrade all’ultimo step; la buy again e-mail; il bundle costruito ad hoc, fornendo anche uno sconto personalizzato.

Bisogna quindi pianificare bene la propria strategia applicando queste semplici regole in modo da poter acquisire un numero sempre maggiore di utenti.

Silvia