Come scegliere il tipo di illuminazione per la propria abitazione

Scritto da Pubblicato in Varie

Forse non tutti lo sanno, ma l’illuminazione e la scelta dei punti luce cambiano completamente l’atmosfera di una casa, donandole quasi un’aspetto diverso dal solito.

Infatti al giorno d’oggi non sono poche le soluzioni che vengono messe in atto per conferire all’ambiente un clima più accogliente, più caldo e confortevole.

L’illuminazione, se disposta in modo corretto, apporta vantaggi non indifferenti. Secondo una recente ricerca è stato dimostrato che inserendo punti luce in maniera impropria può creare all’individuo una sorta di malessere come il cambio di umore o accusare altri sintomi.

Ogni stanza che si rispetti dunque, ha delle esigenze ben specifiche e per essere soddisfatte occorre rispettare alcune regole.

Ad esempio, l’illuminazione della sala da pranzo, necessita di un punto luce posizionato sopra il tavolo per appurarne l’importanza di quell’ambiente circostante.

Il soggiorno, invece, avrà bisogno di più punti luce, ma per sceglierli in modo corretto occorrerà valutare dapprima le attività che si vogliono svolgere.

Alla luce di ciò, si potranno scegliere: lampadari a sospensione, lampade da terra, lampade da tavolo.

Per il bagno invece, si possono prediligere applique da soffitto o da parete a led perché sono caratterizzati da un alto indice di protezione di polveri e getti d’acqua.

Tuttavia si possono prendere in considerazione anche molte altre soluzioni, come lampadari a sospensione da integrare con la luce a led oppure un’altra valida alternativa, sono i faretti led dimmerabili che hanno la peculiarità di emanare un fascio di luce più stretto.

Ma per conferire un tocco in più di romanticismo si potrebbe anche optare per le fasce luminose a led da applicare intorno alla specchio.

Ad ogni ambiente, la corretta illuminazione

Non sono pochi coloro che sottovalutano uno degli ambienti più importanti in una casa: la camera da letto.

Si pensa infatti erroneamente che, ogni tipo di illuminazione possa andare bene, tuttavia è un concetto errato pensare questo perché anche in questo ambiente bisogna conferire un’atmosfera rilassante perché è il luogo dove si andrà a dormire, è la luce stessa sarà la più importante sfera vitale.

Pertanto una valida soluzione è rappresentata proprio dai lampadari a sospensione. Sono quelli maggiormente utilizzati e apprezzati per via della facilità di installazione e per l’atmosfera che si ottiene in quella stanza.

 

Anche le applique offrono soluzioni adatte per la camera da letto,  da considerare altresì le lampade da tavolo, per intenderci quelle posizionate su un piano utile, ovvero quelle che stanno sopra i comodini e il comò. Naturalmente per poter distribuire uniformemente il fascio di luce occorre che siano almeno 3. Quella posta sopra al comò deve essere più grande rispetto alle altre due perchè deve possedere un quantitativo di luce maggiore per fornire un supporto adeguato alla stanza.

 

In conclusione, ogni abitazione che si rispetti è una realtà unica nel suo genere e di conseguenza l’illuminazione non fa eccezione!

Silvia