Perché sempre più aziende italiane investono su internet

Scritto da Pubblicato in Web Marketing
grafico investimenti azienda

Perché investire su internet

Sembra la domanda più banale del mondo: perché mai un’azienda deve essere presente su internet e investire in questo vastissimo mondo? In realtà, tutti credono di sapere la risposta, ma nessuno propone una definizione precisa.

E la risposta reale è che una risposta netta non si può fornire. I motivi per i quali un’azienda dovrebbe investire su internet, infatti, sono molteplici.

Il web, innanzitutto, è la nuova frontiera del mercato. Se un’azienda non investe in internet e non spende parte delle proprie risorse per creare un sito web che sia affidabile o per curare l’immagine dei propri profili social, si può praticamente definire fuori dal mercato.

Negli ultimi anni, soprattutto rispetto a qualche decennio fa, è completamente mutato il target di utenti che frequenta il web: se prima, infatti, le persone che avevano superato una certa soglia d’età non utilizzavano internet, oggi al contrario gli utenti di tutte le fasce d’età cercano informazioni sul web o lo usano per fare acquisti.

A tal proposito, bisogna ricordare che investire su internet non vuol dire esclusivamente utilizzare questa risorsa per fare pubblicità, ma anche adoperarla come grande strumento di marketing grazie alla realizzazione e all’apertura di un e-commerce, che consenta agli utenti di fare acquisti direttamente da casa propria.

Il superamento della tradizionalità

Un altro motivo che sta spingendo sempre più aziende italiane ad approdare sul web è certamente l’esigenza di ottenere un vantaggio competitivo ed essere all’altezza della concorrenza.

Infatti, con il fenomeno della globalizzazione che sta interessando anche l’Italia, le aziende del Bel Paese si sono viste costrette ad abbandonare la fortissima tradizionalità che le caratterizza, per cercare di competere in maniera efficace non solo tra loro, ma anche con i brand esteri che offrono gli stessi prodotti o servizi.

Non è da escludere, infatti, che consumatori italiani decidano di rivolgersi ad aziende estere o viceversa: l’obiettivo delle imprese italiane, quindi, è non solo quello di attirare il pubblico nazionale, ma in alcuni casi anche quello di prendere il sopravvento su un’utenza estera, risaltando sul mercato internazionale.

Ecco quindi che il desiderio di attirare nuovi utenti e il timore di perdere appetibilità per i clienti italiani hanno spinto i brand nostrani a superare la resistenza all’innovazione, in un certo senso integrata nella cultura italiana, approdando finalmente sul web.

Affidarsi agli esperti del settore

Per i brand italiani, dunque, l’approdo su internet è ancora un evento misterioso, ai quali non sono abituati e che temono.

Ecco, dunque, che nasce l’esigenza di affidarsi a un’agenzia specifica che sappia curare ogni aspetto di un sito internet, di un profilo social o di una campagna di web marketing e molto altro.

Con una semplicissima ricerca su internet è possibile trovare innumerevoli agenzie di consulenza in merito al web marketing, e tra le tante accreditate, c’è sicuramente VisibilityKey (sito: https://www.visibilitykey.it/), alla quale è possibile affidarsi per studiare ogni aspetto del web.

Un’impresa italiana che tenta di approdare sul web per accrescere il proprio successo e raggiungere una fetta di consumatori maggiore, ad esempio, non può non creare un sito web che sia ben posizionato sui motori di ricerca; e per ottenere questo obiettivo, è indubbiamente indispensabile il supporto di un esperto di SEO che sappia ottimizzare il sito web per i search engine.

Un altro importante aspetto che le imprese italiane devono curare quando decidono di essere presenti sul web è indubbiamente la grafica del sito internet, studiandone attentamente il layout, gli elementi grafici, i font e molto altro.

Altri parametri molto importanti da tenere in considerazione sono molto più tecnici, e riguardano formattazioni HTML e sistemi atti a rendere il sito web responsive, ovvero in grado di adattarsi in maniera automatica ai device dai quali vengono consultati.

Anche per queste operazioni, ovviamente, è necessario rivolgersi ad un professionista che sia specializzato nel settore.

Conclusioni

Per concludere, dunque, si può dire che molte imprese hanno intrapreso la scelta di accedere al mondo di internet perché si sono rese conto che il marketing è cambiato in maniera netta negli ultimi anni, e il suo obiettivo è adesso quello di soddisfare i bisogni dei consumatori (e non solo di vendergli un prodotto).

Il web, infatti, può essere utile in questo per rendere le imprese più facilmente reperibili, sia in Italia che all’estero, e per favorire le interazioni con i clienti.

Nonostante questa nuova consapevolezza e l’ingresso di sempre più brand italiani sul web, però, indubbiamente c’è ancora molta strada da fare per esaltare ed evidenziare la qualità dei prodotti made in Italy.

gianluca