Come cucinare il baccalà

Come cucinare il baccalà

30 Dicembre 2020 Off Di Eleonora

Uno dei secondi piatti più famosi, preparato soprattutto nei giorni di festa, come quelli a cui stiamo andando incontro, è il baccalà. In genere, viene preparata come un secondo piatto, ma può essere utilizzato sia come un primo ma anche come contorno. Nel nostro paese, l’Italia, le ricette a base di baccalà sono numerosissime, tanto è vero che in tutto il mondo è al secondo posto tra i consumatori mondiali di questo pesce. In più, ogni singola regione dell’Italia ha dei modi diversi di cucinarlo e prepararlo.

Ma molte persone si domandano se esistano altri modi per cucinare questo cibo così sano, altre ricette che facciano evadere dalla solita routine le nostre papille. Ebbene, come detto anche in precedenza, ogni regione italiana ha un sacco di ricette da offrirci per variare il nostro menù e cucinare il baccalà in modo diverso così da stupire familiare e amici durante cene e pranzi. Di seguito, vedremo alcuni modi in cui il baccalà può essere cucinato

Come cucinare il baccalà

1) Baccalà fritto

Il primo modo in cui è possibile cucinare il baccalà è farlo fritto. Questa è una ricetta di origine prettamente napoletana ma apprezzata anche in tutto il resto dell’Italia. Alcuni motivi per cui è così popolare e così stimata è per la semplicità degli ingredienti, dato che ci vogliono solo il baccalà come ingrediente principale insieme a farina e olio. Tutto accompagnato da una preparazione assolutamente veloce, senza troppe perdite di tempo, che garantisce un risultato veramente gustoso ed eccezionale.

2) Baccalà fatto a polpette

Ricetta apprezzata non solo dalle persone adulte, ma specialmente dai più piccoli. Ottimo piatto da servire come contorno, antipasto o secondo e sono anche molto veloci da preparare. Gli ingredienti utilizzati per questa pietanza sono perlopiù molto semplici e sono prima di tutto il baccalà, 2 fette di pancarrè, uovo, aglio, pecorino, prezzemolo tritato finemente e pangrattato. Possono essere gustate sia calde, appena cucinate ma anche tiepide hanno il loro perché.

3) Pasta con baccalà unita a sugo di pomodori

Precedentemente, nell’introduzione si era detto che il baccalà poteva essere usato anche per i primi piatti, e infatti, ecco una ricetta molto semplice ma dal sapore gustoso, preparata con linguine, pomodori e olive. Ottimo per tutta la famiglia.

4) Baccalà con ceci

In questa ricetta vediamo uniti sia il mare che la terra, il tutto per dare vita ad un piatto all’insegna non solo del gusto ma anche della salute, del mangiare sano. Non è difficile da preparare i gli ingredienti sono facilmente reperibili, tra cui vino bianco, cipolle, sedano e farina.

5) Baccalà fatto al forno

Tra tutti i modi in cui si può fare il baccalà, questo è sicuramente la ricetta più famosa e conosciuta da tutto il popolo italiano. Consiste nel cuocere il pesce al forno, accompagnato da ingredienti quali olive, patate, aceto e prezzemolo. Connubio perfetto che da vita ad un piatto semplice e salutare.

6) Baccalà all’agro

Ovviamente, non a tutti piace il baccalà, e per questo che a queste persone non verrà di mangiarlo spesso e volentieri. Ma questo modo di prepararlo può essere d’aiuto, in quanto basta aggiungere su un pezzo di baccalà dell’olio e del limone, ingredienti semplici e poveri ma con la grande capacità di esaltare il sapore di questo pesce rendendolo appetibile anche a chi non ne va particolarmente matto.

Differenza tra merluzzo, baccalà e stoccafisso

Prima di concludere, volevo fare chiarezza su una questione legata all’argomento, dato che molti confondono baccalà con merluzzo e stoccafisso. Quest’ultimo, insieme al baccalà, non sono altro che la materia che deriva dal merluzzo, che invece è il prodotto originale, primario. Prende il nome di baccalà o stoccafisso in base al trattamento di conservazione della carne di questo pesce. Nel caso del baccalà, diventerà tale dopo che la carne assorbirà il 18 % di sale.