Rocket League: tutto ciò che c’è da sapere sul videogioco gratis per console e PC

Rocket League: tutto ciò che c’è da sapere sul videogioco gratis per console e PC

25 Settembre 2020 Off Di pamela

Diventato gratuito su tutte le piattaforme, sia console che pc, dopo essere stato reso gratuito sugli Store nelle console come Playstation e Xbox, Rocket League ha acquisito ancor più successo di quanto ne avesse effettivamente prima, grazie alla possibilità, da parte di numerosi videogiocatori, di scaricare gratuitamente questo gioco e di poter dedicarmici delle ore in compagnia dei propri amici o con avversari e compagni di squadra casuali. Rocket League è un videogioco di calcio e auto sviluppato nel 2015, per Playstation 4, Xbox One, Nintendo switch e Microsoft Windows. A partire dal 23 settembre del 2020 è considerabile come un free-to-play per tutte le sopracitate piattaforme, strutturalmente considerato come Il sequel di Supersonic Acrobatic Rocket Powered Battle-cars, nel 2008. Ecco tutto ciò che c’è da sapere in merito al videogioco in questione, tra dinamiche di gioco, modalità e altre caratteristiche che rendono il videogioco forte e incredibilmente amato.

 

Come si gioca a Rocket League?

 

Al fine di comprendere tutto ciò che c’è da sapere in merito a Rocket League, è essenziale conoscere le modalità di gioco di questo titolo stesso. Rocket League permette al giocatore di controllare un’auto, detta Battle-car, all’interno di un campo rettangolare con due porte ai lati più piccoli del campo stesso. 

 

Il gioco porta, al di là di tutte le possibili modalità che sono presenti all’interno del titolo, due squadre ad affrontarsi. Le due squadre sono di due colori differenti: arancione e blu, e possono avere un numero di giocatori che va da 1 a 4. Lo scopo del gioco è, semplicisticamente, quello di riuscire a mandare la palla all’interno della porta avversaria, sfruttando tutti i movimenti che sono offerti direttamente dalla propria automobile e tutti i boost che sono presenti all’interno del campo di gioco, e che portano a potenziare il proprio turbo al fine di velocizzare la propria automobile. La partita ha un tempo stabilito da un cronometro presente in alto: se allo scadere del tempo regolamentare nessuna delle due squadre sarà riuscita ad avere un punteggio maggiore, si ricorrerà al Golden Goal, un tempo supplementare all’interno del quale la prima delle due squadre a segnare guadagnerà matematicamente la vittoria.

 

Le modalità di gioco in Rocket League

 

A questo punto, si possono considerare tutte le diverse modalità di gioco presenti all’interno di Rocket League, premettendo che il titolo stesso offre anche una serie di partite classificate, che permettono di immettere, in caso di vittoria, il videogiocatore all’interno di una classifica globale basata sul ranking di vittorie e punteggi di tutti i giocatori di Rocket League; le diverse modalità di gioco sono dettate dalla presenza dei giocatori in campo. Si passa dalla modalità duello, che vede uno scontro uno contro uno, alla modalità doppio, in cui si è 2 contro 2. Le modalità standard sono la 3 vs 3 e la caos, ovvero 4 giocatori contro 4. Infine, in alcune occasioni sono state anche aggiunte delle modalità in limited edition, come la Rumble tre contro tre, la Snow Day tre contro tre, la drop shot 3 contro 3 e la hoops due contro due