Videogiochi e E-sport

Scritto da Pubblicato in Giochi e Sport
E-sport

Videogiochi e E-sport

Ormai è possibile giocare ovunque grazie a smartphone, tablet e console varie dotati di sistemi in grado di relegarci un’esperienza di gioco molto realistica. In commercio, ma anche gratuitamente, si trovano giochi di qualsiasi tipo, in poche parole qualsiasi gioco ci venga in mente di fare, di sicuro sullo store del nostro telefono o in qualsiasi negozio specializzato, troveremo un simulatore che ci permetta di giocare senza per forza doverci muovere da casa. Inoltre si sta espandendo tantissimo il multi-player, così come il gioco online, che fa un modo di poterci collegare con i giocatori di tutto il mondo e giocare comodamente sul divano di casa nostra.

Il fenomeno dell’E-sport

Cosa si intende con E-sport? In italiano significa sport elettronici, ovvero un videogioco da giocare a livello competitivo, totalmente organizzato e professionistico. Qui il multigiocatore è d’obbligo, sebbene sia possibile competere con giochi dal singolo giocatore che deve cercare di raggiungere il miglior punteggio. Tra i più famosi E-sport troviamo i giochi strategici in tempo reale, i giochi di guida, gli sparatutto in prima persona, e i MOBA, ovvero i Multiplayer Online Battle Arena. Si tratta di giochi competitivi a livello amatoriale, ma anche professionistico, tant’è che vengono organizzati dei tornei sia virtuali online che dal vivo realizzati come qualsiasi altro evento sportivo, con il commentatore, l’arbitro etc.
Questo fenomeno sta riscuotendo un vero e proprio successo a livello mondiale, in grado di collegare giocatori di tutto il mondo in una piattaforma online e in seguito anche dal vivo grazie ai numerosi eventi organizzati.

E-sport alle Olimpiadi?

Da qualche anno ormai si discute sull’inserimento degli E-sport come disciplina alle Olimpiadi, organizzando dei veri e propri tornei, grazie soprattutto all’enorme successo che stanno già avendo, numeri in continua crescita e fatturati che non sono da meno. Perciò per il momento è incerto, ma non è da escludere che tra qualche anno ritroveremo alle Olimpiadi un torneo di videogioco a tema sportivo, benché non siano ritenuti, nonostante il nome, dei veri e propri sport. È già emerso che alcuni giochi elettronici non saranno compatibili con i valori espletati dalle Olimpiadi, specialmente i giochi violenti, come i simulatori di guerra, tra i più noti citiamo Call of Duty, da tempo in cima ai videogiochi più acquistati e utilizzati tra gli E-sport.

Eleonora