Cosa visitare in Cina

Scritto da Pubblicato in Turismo
Cina

La Cina, si sa, è un territorio dal fascino esotico indubbio e, spesso, fonte di miti e leggende. Quando si prepara quindi un viaggio per andare ad esplorarla, è bene capire dove andare e cosa vedere per non perdersi nulla di questa terra magnifica e, per molti versi, impervia.
Il cibo, le attrazioni turistiche, i paesaggi e persino gli itinerari esoterici e religiosi… i posti sono tanti e servirebbe di vivere stabilmente in Cina per anni per vedere tutto. Quindi, cosa visitare in Cina?

I must naturali da visitare in Cina

Ci sono mete per tutti i tipi di turista: naturalistiche, cittadine, tecnologiche, spiriturali… da dove iniziare?
Uno dei paesaggi naturali più suggestivi della Cina è sicuramente il fiume Lì. In questa porzione di Guilin, regione autonoma della Cina, il pontile Zhujiang offre una delle viste naturali più incredibili che esistano: fra villaggi agricoli, grotte, boschi, colline verdi, non c’è davvero altro da fare se non rimanere senza fiato, pensando di stare vivendo in un sogno osservando il fiume e i dintorni.
Altre attrazioni naturali sono poi il Monte Giallo e il Lago Occidentale, entrambi posti dove la natura è stata aiutata da un’estetica umana in grado di valorizzare ancora di più il già bellissimo paesaggio naturale. In questi posti è anche possibile visitare le tranquille pagode in stile classico cinese e, di conseguenza, avere la sensazione di ripercorrere i tragitti dei monaci di un tempo.

Le città e i templi

Per il massimo del turismo cittadino, invece, Shangai è la destinazione prioritaria: luci al neon e palazzi peculiari, in stile europeo, accompagnano una metropoli incredibile, in grado d’ispirare qualsiasi genere di storia: sobborghi e palazzi dove vengono svolti affari astronomici si mescolano, creando un mondo futuristico dove la tradizione si perde fra i lussi della finanza e delle corporazioni. Visitare Shangai significa osservare il Bund ma, allo stesso tempo, vedere una Cina estremamente tecnologica, lontana dalle zone rurali menzionate poco prima che, a confronto, paiono un’altra dimensione.
La Grande Muraglia è sicuramente una delle attrazioni cinesi più famose, ma oltre al visitare questa lunghissima costruzione di difesa, è imperdibile anche lo spettacolo lungo la strada: paesaggi collinari e montuosi, a inglobare la meraviglia architettonica che è la muraglia.
Per gli itinerari spirituali, invece, il Palazzo Potala, Xi’an e tutto il Fiume Azzurro sono le mete per visitare la Città Proibita e i suoi spettacoli, oltre che per nutrire lo spirito di benessere.

Aggiunte di spessore al viaggio in Cina

Oltre alle mete menzionate, è bene ricordare che la Cina è molto vasta e comprende tantissimi territori. Hong Kong è sicuramente da visitare, ma un itinerario gastronomico della cucina cinese è anche d’obbligo per assaggiare i veri piatti tipici e non, provando i ristoranti sperduti fra i paesaggi naturali e quelli dei piccoli paesini come il villaggio di Lijiang, vera perla da visitare e posto pittoresco dove fermarsi a fare sosta.
Bellissimi anche i villaggi sull’acqua, con tanti tipi di pesci e altrettanti tipi di cotture, tutti da provare per scoprire quanto la Cina, oltre che bella, sia anche buona.

Eleonora