Yoga per principianti: esercizi e lezioni da intraprendere fin da subito

Yoga per principianti: esercizi e lezioni da intraprendere fin da subito

6 Febbraio 2021 Off Di Eleonora

Yoga per principianti: esercizi e lezioni da intraprendere fin da subito

Se sei intenzionato/a a cominciare a fare yoga ma non sai da dover partire, allora questo è l’articolo giusto per te. Molto spesso le persone che si avvicinano a questa disciplina nutrono molti timori e scetticismo in quanto si tende subito a pensare a posizioni difficili e complesse da mettere in pratica.
Le posizioni complicate che solitamente si vedono, sono praticate da esperti e professionisti della disciplina, che praticano quest’ultima da tantissimo tempo.

Varie tipologie di yoga per principianti

Lo yoga è una disciplina molto importante in grado di apportare benefici all’organismo. Esistono molteplici stili di yoga, diversi tra loro, che vanno scelti in base ai propri obiettivi.
Se vuoi svolgere yoga per cercare tranquillità e relax, allora puoi sicuramente optare per lo yin yoga, che prevede la distensione e il rilassamento dei muscoli, in grado di favorire il relax sia fisico che mentale.
Esiste poi il Power Yoga che a differenza del primo è molto più dinamico, e quindi più indicato per chi desidera bruciare calorie extra.

Lezione di yoga: le prime posture da imparare

Prima di recarvi alla vostra prima lezione di yoga per principianti, potete fare un po’ di esercizi a casa, praticando delle posizioni molto semplici che possono essere per l’appunto, effettuate tranquillamente anche da coloro che hanno appena approcciato a questa disciplina. Vediamo quali sono queste posizioni.

1) Tadasana
Definita anche posizione della montagna, risulta essere una delle posizioni fondamentali per approcciare allo yoga. Si tratta infatti di una posizione molto semplice, che probabilmente abbiamo assunto più volte nel corso della nostra vita. Consiste infatti, nello stare in piedi e unire questi ultimi tra di loro, e mantenere la posizione eretta con la testa alta. Con gli occhi chiusi poi, tutto ciò che bisogna fare è respirare lentamente e profondamente, portando allo stesso tempo le braccia sopra la testa.

2) Vrksasana
Definita anche posizione dell’albero, questa posizione parte da quella descritta in precedenza. Restando nella stessa identica posizione vista in precedenza infatti, tutto quello che bisogna fare è alzare una gamba e concentrare tutto il peso corporeo sull’altra. Successivamente bisogna appoggiare la gamba alzata più o meno sul ginocchio dell’altra, cercando di mantenere l’equilibrio.

3) Bhujangasana
O posizione del cobra, rappresenta anch’essa una posizione estremamente importante, in grado di fornire ai principianti numerosi benefici. Attraverso questa posizione infatti, si riesce a capire bene come posizionare petto e spalle correttamente, mantenendo queste due parti del corpo compatte e in equilibrio.

4) Sukhasana
Questa posizione rappresenta una delle più comuni dello yoga, e nonostante a primo impatto possa sembrare molto semplice da mantenere, in realtà è leggermente complessa. Si tratta comunque di una posizione estremamente importante, in quanto bisogna sedersi con le gambe incrociate e mantenere la schiena più dritta possibile. Il fine di questa posizione è infatti proprio quello di imparare a mantenere la schiena dritta e apprendere i tempi della respirazione.

Yoga: quali benefici apporta?

La disciplina dello yoga, se effettuata nel modo giusto e con costanza, può sicuramente apporta notevoli benefici al tuo corpo e alla tua mente. Tra i principali benefici apportati dallo yoga troviamo infatti:

  • Contrasta l’osteoporosi
  • Aumenta la flessibilità articolare
  • Incrementa la capacità polmonare
  • Dona maggiore equilibrio
  • Supporta il sistema cardiovascolare